Salvietta150x40 - Una Web Developer, Blogger, Creative Thinker, Social media enthusiast, expat italiana a Palma di Mallorca, co-fondatrice di @manoweb ed ora mamma

sabato, giugno 13, 2009

sabato, giugno 13, 2009
14
Giovedì sono stata ad un pranzo aziendale. E' sopraggiunta l'illuminazione.
Dal simpatico cameriere sardo, dall'indole sarcastica e burlona

- I giornali sono tutti di sinistra e mentono.

-All'estero sono gelosi di noi, ecco perchè diffondono notizie false.

- I politici rubano tutti. Però, il presidente del consiglio è una persona ricca, per tanto, secondo logica un ricco ruba di meno perchè i soldi ce li ha già. Quindi meglio votare lui che per un povero sfigato di sinistra.

- Se vuole andare con minorenni, affari suoi, è un uomo e ha degli istinti.


I miei colleghi hanno conservato un silenzio stoico, marmoreo, colpiti da tanta saggezza italica.
Poi, una voce si è levata nell'aere: 'no me lo creo'

No, tesoro, nemmeno io ci credo. E' dura la presa di coscienza, quindi, piantiamola di piangerci addosso.
La destra vince perchè la maggioranza della gente la vota, perchè poi la gente lo faccia per me rimane un mistero, ma è così.
La realtà è che l'italia fa schifo,chi la governa è l'espressione sputata di ciò che rimane di un popolo cafone e restìo a leggi ed educazione,civica e morale, popolo di pallonari e pseudocattolici della domenica, di demagoghi inutili.
Del Bel Paese è rimasto solo il formaggino molle, giallo e avariato, un paese di pagliacci travestiti da politici, un paese provinciale con il mito della proprietà privata come bene sacro e inviolabile e quello del bene pubblico come qualcosa di alieno, come un corpo estraneo che opprime e che quindi deve essere necessariamente deturpato e annientato.
In casa le pattine, il pavimento tirato a lucido e il soprammobile con il centrotavola poi, appena esci dall’uscio della tua casa, è legittima qualsiasi azione pronta a umiliare e infliggere le tue frustrazioni allo spazio collettivo.
L'Italia è un eco-mostro. La gente in generale valuta la qualità architettonica in base ai piani e alle volumetrie. Puoi anche vivere in una baracca con il tetto in lamiera con uno spiazzo di cemento davanti, ma siccome è di due piani allora diventa per tutti un grazioso villino.
Se poi crolla come la casa dei tre porcellini al primo soffio, l'importante è andare in vacanza in un albergo della costa per aspettare che venga sostituita dalla casa di marzapane.
L'Italia è un paese di ignoranti dal cervello anestetizzato e ipertrofico che sublimano il proprio essere alla dea televisione e ai messaggi che vengono veicolati loro.
Vorrei continuare, ma ho paura che se lo facessi ucciderei anche l'ultimo barlume di speranza.
Fortunatamente le mosche bianche esistono, peccato che la merda alla quale sono attaccate sta corrodendo loro le ali.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

14 commenti:

  1. Per sopravvivere in questo"eco-mostro" si cerca di focalizzare l'attenzione su quelle poche mosche bianche, così che seguendo il loro volo con la massima concentrazione, non presti attenzione allo schifo tutto intorno. Dalle mie parti, però, si preparano ad abbattere la mosca bianca più carica di speranza, giusto il tempo di un ballottaggio.

    RispondiElimina
  2. Queste cose mi mettono una tristezza infinita...

    RispondiElimina
  3. Uff. Sagge parole. Io sono pronta all'esilio e a chiedere asilo a Mr. Hariri, che almeno lì hanno vinto i buoni. Facciamoci un pat-pat consolatori. Oppure, facciamoci un martini che è meglio.

    RispondiElimina
  4. purtroppo mi sa che posso firmare questo post parola per parola...

    sullepunte

    RispondiElimina
  5. lasciate ogni speranza o voi che entrate... sigh, sigh
    non sono più ottimista nemmeno un pò. psecie dopo aver visto le foto delle ronde del MSI a Milano. Che merda

    RispondiElimina
  6. Che è successo, ti ho attaccato la mania dei post politico-depresso-rosicanti? Ma no, dai, sto cercando di farmela passare anch'io...

    RispondiElimina
  7. sottoscrivo!
    io non mi sento più italiana, davvero. i miei connazionali mi fanno un po' senso (intendo quel, cos'era 35%?, a cui Al Tappone va bene lì dove sta adesso).

    RispondiElimina
  8. purtroppo ogni popolazione ha il leader che si merita.
    Purtroppo ci vanno di mezzo le mosche bianche.

    RispondiElimina
  9. @laPap:si dai...facciamoci tanti pat pat, quelli non ce li può negare nessuno
    @sullepunte:e che quando sei all'estero vedi le cose più chiaramente, cala anche l'ultimo velo di cataratta e il disprezzo per una classe politica avariata, si trasforma in vergogna
    @Strawberry: oddio le ronde...ho appena finito di leggere un articolo a proposito
    @bostoniano: la miccia è stato il sardo malefico,che con la scusa della condivisione di metà dei miei natali ha cominciato a sciorinare le sue pillole di saggezza. Il suo pensiero più alto: "perchè l'Italia non è solo pizza e mafia, ma anche calcio e valentino rossi"
    @katika: a me non fanno solo senso, anche un pò paura...
    @lafiordy: perfettamente d'accordo, putroppo.

    RispondiElimina
  10. salvietta, la penso proprio come te. la cosa più triste è il rendermi conto che i miei figli cresceranno in un paese che mi SPAVENTA per quanto è diventato invivibile!!!

    RispondiElimina
  11. Forza e coraggio Vale, l'importante è mettercela tutta per crescerli bene, in modo che possano avere tutti gli strumenti per affrontarlo (intendo il nostro paese:-)) nel modo migliore. Sempre se esista ancora...

    RispondiElimina
  12. La cosa buffa è che secondo me noi siamo un bluff. Lo vedo con gli stranieri che arrivano - io do lezioni di Italiano spesso a quelli della Fao - arrivano e scoprono questa curiosa incoerenza tra tasso di sviluppo economico(er g8) e tasso di sviluppo culturale. Ci si aspetta che assieme alla metropolitana ci sia la civiltà e invece è il bordello medioevale.
    E il mio ultimo allievo, dopo un viaggio in Spagna, ha detto:
    L'Italia? Una cagata.
    Vedrai che presto si retrocerderà anche dalli vertici dell'economia.

    RispondiElimina
  13. Saparundamunda20 giugno 2009 11:40

    Salvietta ho appena fatto l'esame di merceologia alimentare e aggiungo: nemmeno i formaggini sono buoni come ci vogliono far credere! Contengono fattori antivitaminici...(per non parlare del processo di lavorazione...non entro nei dettagli) poveri bambini! Comunque penso che il formaggino sia proprio una bella metafora per l'Italia...sotto ogni aspetto...

    RispondiElimina
  14. zauberilla: hai capito perchè me ne sto ben bella in Spagna?:-)
    sapa: brava sorellina! Forse per l'Italia andrebbe meglio il cacio marceddu, ma sarebbe un'offesa paragonarle tante delizie culinarie

    RispondiElimina

Criticate,rimproverate,censurate la Salvietta