Salvietta150x40 - Una Web Developer, Blogger, Creative Thinker, Social media enthusiast, expat italiana a Palma di Mallorca, co-fondatrice di @manoweb ed ora mamma

mercoledì, febbraio 27, 2008

mercoledì, febbraio 27, 2008
4

Ore 9.00 a.m. all'asilo crucco è previsto un party.

L’allestimento della maestra Tcrucca è carino, molto yuppy. Un pò etnico ma anche vintage e…avant-garde…forse fusion. Mah.
Ci sono un sacco di antipasti in giro e, per i genitori e LA ragazza aupair, del vinello francese.
Gente crucca, ad eccezione del papà ammmericano di Miami sposato con crucca cosce-autopista che, nonostante sia qui da tre anni ha imparato solo a dire “HOLA” ma saluta con un GUDDEMORGHEN .

Semplicemente gente crucca.

Il ragionier Filini, a confronto, era un uomo d’haute couture.
Un ragazzo, probabilmente il fratello di Bimba BarbieFashionCrocs, timidissimo, sui 185 kg con una polo a righe orizzontali, tanto per mascherare il sovrappeso, si aggira con un piattino in mano quando, per motivi ancora in via di accertamento, l’enorme massa di carne e strati adiposi comincia a barcollare pericolosamente sbilanciandosi verso il tavolinetto di Biancaneve in noce massello, imbandito per l’occasione con canapé alla salsa di tonno, capperi, fette di prosciutto iberico e pistacchio di Bronte.

Fotogrammi: Agita le braccia a mezz’aria. Cerca invano un appiglio. Si morde le labbra. Chiude l'occhio sinistro. Stende il dito medio e l'anulare.

Ciribiribì istantanea catturata. Video girato. Buona la prima.

Cade rovinosamente sopra gli antipasti, rimbalzando più volte sulle tortine di patè di cerdo negro, scivolando poi sotto il mini pianoforte che, a sua volta, colpito alla sprovvista, si è vendicato facendogli piovere sul dorso l’intera collezione dei dipinti dei piccoli nanetti.


Dopo il terribile schianto, alcuni attimi di raccoglimento attorno al luogo del disastro.

Occhi esterrefatti con il bolo ancora in bocca che osservano l’ammasso disfatto sul pavimento, simile ad un cetaceo spiaggiato ed agonizzante..

Si alzano le prime esclamazioni.
-Oh!
-Oh, my God! (padre californiano con moglie crucca)

Poi una mitragliata di domande.
- Alles Gut? ( “Tutto bene?” ...si scrive cosi?)
- Todo bien?

-Ti sei fatto male?

Padre californiano lo solleva spolverandogli di dosso alcune fette di salame e facendolo riemergere dalle macerie di un servizio di piattini per bambini.
Reo di questa gazzarra l’angolino, proprio l’ultimo avamposto prima del parquet, di un tappeto dell'Ikea in canapa naturale che per un’ infausta opposizione planetaria andava ad incastrarsi sulla punta tonda delle comode crocks verde pistacchio dello sfortunato protagonista.

Per tutta la durata del film, il fratello di Bimba BarbieFashionCrocs, timidissimo, sui 185 kg con una polo a righe orizzontali ha continuato a masticare, sforzandosi di mantenere la bocca chiusa (come vuole educazione), anche nel picco della sua performance.

Io gli avrei assegnato l'Orso d'Oro...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

4 commenti:

  1. Poveretto però, chissà come si è vergognato, nonstante l'inarrestabile movimento delle ganasce.

    RispondiElimina
  2. Futura Nutrizionista...27 febbraio 2008 18:38

    Non solo l'orso d'oro...ma anche il David di Donatello...gli oscar purtroppo sono già stati tutti assegnati. Sapa se incontri i genitori dagli il mio numero, appena laureata ci penso io a farlo dimagrire con una bella dieta! Anche se poi forse perderà il suo fascino di balenottera...

    RispondiElimina
  3. Egli è un eroe del nostro tempo, che porta avanti ciò che ha in cuore nonostante il destino (beffardo) gli sia crudelmente avverso.

    RispondiElimina
  4. @strawberry: in effetti era alquanto imbarazzato...;-)
    @saparunda: no solo l'orso, ricorda che si è conclusa da poco la berlinale
    @holyvero: lo credo anche io. Il ragazzo ha coraggio!

    RispondiElimina

Criticate,rimproverate,censurate la Salvietta