Salvietta150x40 - Una Web Developer, Blogger, Creative Thinker, Social media enthusiast, expat italiana a Palma di Mallorca, co-fondatrice di @manoweb ed ora mamma

giovedì, aprile 03, 2008

giovedì, aprile 03, 2008
29

Mamà: ElRubio non ti mettere le dita nel naso a tavola!

ElRubio: Siiii!

Mamà: no a tavola non si fa!

ElRubio si alza, si toglie con nochalanche il bavaglino, si dirige in camera sua. Torna con la caccola posizionata sul dito indice, con l'espressione di chi "QUESTA E' BUONISSIMA ANCHE PERCHE' E' MIA, MI APPARTIENE E LA VOGLIO GUSTARE CON DELICATEZZA” si avvicina gaudente al tavolo apparecchiato e facendo appello a tutta la bontà insita nel suo piccolo cuoricino, esclama:

“Salvietta quieres?”, posizionandola sul bordo del mio piatto.


Sapete di che colore è l'avocado? Ecco, diciamo che si confondeva benissimo.


ElRubio: come come! Te gusta el guacamole? (mangia mangia! Ti piace il guacamole?)

Salvietta, ElRubio ha cucinato para ti!



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

29 commenti:

  1. azz. che schifus.

    consiglio : 'na pariata e' mazzate.

    con affetto. sempre.

    RispondiElimina
  2. Però è stato educato, almeno lo scavo e l'estrazione li ha fatti in camera...

    RispondiElimina
  3. allora, appena ho aperto il blog ho pensato 'mmmmmmmh, che goduria, questa foto!' roba che m'è venuta l'acquolina in bocca. Poi, leggendo, mi si sono irritate le gengive.
    ah, il potere della narrativa.

    RispondiElimina
  4. speriamo non gli venga in mente di fare il cuoco da grande..

    RispondiElimina
  5. @cangu: devo assolutamente trovare il modo per non fargliele mangiare, o quantomeno fargli capire che le persone in strada non gradiscono i suoi mollicci presenti...
    @katika: si, ha un futuro da speleologo!
    @lisa2007: guarda, il guacamole di per se è ottimo, era la guarnizione che lasciava a desiderare:-)
    @strawberry: ieri ha detto che da grande cucinerà i toast per il papà. Speriamo solo quelli...

    RispondiElimina
  6. Salvietta mi devi qualcosa per farmi dimenticare questo orrore... :p
    p.s. concordo con la Cangu sull'infallibile metodo educativo (con dolcezza ovviamente) ;)

    RispondiElimina
  7. Cerco nelle mie narici una testimonianza delle mie radici
    ma ci trovo un fico e lo dovrà spalmare sotto qualche banco come in gioventù...

    RispondiElimina
  8. dovrò, cavolo di tastiera americana...

    RispondiElimina
  9. fair: dunque la soluzione sarebbe 'na pariata e' mazzate dolci.
    Ok, va bene se mi sdebito con una cena loculliana debitamente epurata dai, chiamiamoli canditi dell'infante?
    bostoniano: da elio c'è sempre da imparare;-)

    RispondiElimina
  10. Boston vuoi fare a cambio con la mia tastiera spagnola? (nà tilde de quà, n'accento de llà e quella cacchio di c con la caccola sotto)

    RispondiElimina
  11. la solita pignola maestrina: la c con la caccola, ç =CEDILLE è francese, non spagnola!
    :-)

    p.s Et bien ce soir chez nous ce sera:
    - tagliatelle avec fruits de mer
    - saumon grillé sur planche
    - salade à saveur méditerranéenne
    - fraises en coque d'ananas (sans crème fraîche...pour moi)

    Ogni tanto rispolvero la langue.
    Ti va bene il menu?:-)

    RispondiElimina
  12. ora sono verde anche io...

    asp... corro a vomit.....

    -.-

    RispondiElimina
  13. quando ho visto la foto dei nachos con il guacamol mi è venuta l'acquolina. adesso non mi sento molto bene...

    RispondiElimina
  14. Mi ricorda la nostra infanzia...ma a me apparivano magicamente dietro la mia piccola e innocente schiena...mamma si sta ancora chiedendo chi ce le metteva...ne sai qualcosa Sapa? :-P

    RispondiElimina
  15. Non ho mai negato che durante l'infanzia mi dedicavo alla pratica dell'eplorazione di suddeti loci. Però giuro di non aver mai assaggiato il delizioso prodotto. Preferivo liberarmene creativamente.

    Mi sono sputtané?

    RispondiElimina
  16. paciokka, ziamatta, giffa: gomitiamo tutti insieme! Yuppyyy!

    RispondiElimina
  17. azz. ti sei sputtanè e parli pure francesè come mè...
    le allieve ormai superano la maestra.

    commossa e senza più 418ml di sangue ringrazio e me metto a nanna.

    baci
    tVèsoV

    RispondiElimina
  18. cara maestra, sono orgogliosa di seguire i tuoi insegnamenti!
    MERSì BOCU'!

    Canzone propiziatoria per accelerare il rinnovo dei globuli rossi e delle piastrine (vediamo se la sai...):

    TA TA RA CIU UARI TA TA TA TA CIU UARI TA TA TA CIU UARI...

    RispondiElimina
  19. Mi chiedevo perchè la mia tecla avesse quella cogno di c con la caccola sotto..adesso lo so!!

    Il catalano usa l'alfabeto latino. Y è usato solo con la combinazione NY.

    Il catalano utilizza anche Ç (considerata una variante di C), accenti gravi (À, È e Ò), accenti acuti (É, Í, Ó e Ú), Ï e Ü.

    Esiste anche la combinazione L·L, usata con un punto fra le due lettere.


    HO LA TECLA IN MALLORQUINO-CATALANOOOOOOO!!!

    RispondiElimina
  20. ahuhuahuahuhauhauahuaha


    sto a lavoro e la sto canticchiando...

    miticosa

    RispondiElimina
  21. ma que asco asquerosisimo! :D:D

    RispondiElimina
  22. Sapincazzata(ma come al solito si trattiene)7 aprile 2008 14:45

    Sapa non ci crederai, ma mi sono dovuta chiudere a chiave in camera mia. Coinquilina SONO-TROPPO-BELLA-E-INTELLIGENTE (ma anche un bambino si stupirebbe della sua ignoranza senza esagerazioni!) e Coinquilina TUTTI-MI-DICONO-CHE-SONO-ANSIOSA-E-INVADENTE-MA-NON-E’-VERO (se lo diranno tutti un motivo ci sarà, no?) hanno litigato per l‘ennesima volta. Sono entrate all’improvviso in camera mia facendomi prendere un colpo e hanno incominciato a urlare ognuna per i fatti suoi le loro ragioni. Inutili le mie parole nei momenti in cui riprendevano fiato: “Scusate…se…vi…interrompo…ma…io…stavo…studiando…!” E’ passato così un quarto d’ora senza esagerazioni: loro urlando, io con la stessa espressione di Homer Simpson senza capire cosa stesse realmente succedendo.
    Allora ho preso la situation in mano, con molta tranquillità, onde evitare una strage, ho detto “Facciamoci un the, un caffè…o meglio ancora vi faccio una camomilla, vi calmate e mi spiegate cosa è successo”. Incredibilmente mi hanno ascoltata, e appena hanno varcato lo soglia del corridoio ho chiuso subito la porta di camera e ho girato la chiave.
    Per quanto ci sono rimaste di merda hanno smesso di litigare e ognuno è in camera sua.
    Nella casa regna finalmente il silenzio.

    RispondiElimina
  23. holy: altra conferma del fatto che l'homo sapiens discenda dai mallorquini. Socorro!
    cangu: tesova sapevo che l'avresti riconosciuta. Ci capiamo io e te
    sobritish: es un nino muy raro;-DD
    (perdonami ma non mi va di cercare la tilde...)
    sapa: non ho parole...chi sei? Chi ha rapito mia sorella? Chi indossa il sapa-abito?

    RispondiElimina
  24. Era come...un Edgar-abito...7 aprile 2008 21:27

    Penso che il sapa-abito come del resto il salvietta-abito siano troppo piccoli per essre indossati da qualcun'altro! ihih!!!
    Comunque nessuno mi ha rapita, sono sempre la tua sorellina...ma ho scoperto di avere anche io un limite di sopportazione!

    RispondiElimina
  25. secondo me il tuo periodo au-pair si dovrebbe dire concluso... e la mamma che dice A TAVOLA non si fa, autorizzandolo a fare altrove, non mi sembra un esempio di civiltà...
    scappa, finché puoi... chissà cosa cucinerà per te la prossima volta? palline di cioccolato??? ho molta paura...

    RispondiElimina
  26. mora: il nanetto è un pò vivace ma ti assicuro che la mamma lo sta tirando su bene.
    E poi la maggior parte delle volte ci sono io ai fornelli.
    Pericolo scampato!;-D

    RispondiElimina

Criticate,rimproverate,censurate la Salvietta